Busto a Sinistra

uguaglianza, salute, ambiente, partecipazione, trasparenza

BaS boccia la rotonda e si appella al Prefetto

rotonda borriPubblichiamo qui di seguito il comunicato stampa inviato a “La Prealpina” il 12 luglio in merito alla rotonda prevista sul viale in prossimità dell’ex-Borri, al quale il giornale ha dato ampio rilievo in un articolo pubblicato in data odierna. Alleghiamo il testo della lettera che il 12 luglio abbiamo inviato al prefetto per richiedere un suo intervento, alla luce dell’inadempienza dell’amministrazione del comune di Busto Arsizio in merito all’aggiornamento del Piano Urbano del Traffico, ambito nel quale dovevano essere discusse le criticità dell’asse Diaz-Cadorna-Duca d’Aosta.

Triangoli e rotonde, centri e baricentri.

Chi passa sul viale della Gloria ha visto crescere nel giro di pochi mesi, dietro il Borri, un supermercato destinato alla Coop, proprio nel vertice di un triangolo isoscele la cui base unisce il Tigros di viale Pirandello con il Tigros di viale delle Rimembranze, e il cui baricentro cade nel perimetro del Distretto Urbano del Commercio, appellativo con cui viene ormai tristemente indicato il centro storico di Busto Arsizio. Proprietà geometriche che ben rappresentano gli equilibri politici raggiunti in città sul tema degli insediamenti commerciali, e che spiegano il silenzio delle forze politiche di maggioranza e opposizione in merito, compreso l’assessore alla viabilità Massimo Rogora.
Chi gira per la città riferisce invece di sentire delle voci contrarie alla rotonda sul viale. Voci che potrebbero essere arrivate anche alle orecchie del Sindaco pro-tempore Emanuele Antonelli il quale, dopo avere firmato la convenzione con il privato, che subordina il rilascio del certificato di agibilità del supermercato Coop alla realizzazione della rotonda, annuncia di avere tra le mani un “parere tecnico che illustra l’estrema pericolosità se facessimo un rondò come prospettato” e promette la nomina di un perito che chiarisca la fondatezza di queste paure. Pagato da chi?
Noi abbiamo segnalato al Prefetto le inadempienze del comune di Busto Arsizio riguardo all’aggiornamento del Piano Urbano del Traffico, maldestramente gestito dalla giunta Farioli e dalle amministrazioni che si sono succedute negli ultimi 20 anni e definitivamente affossato dalla giunta Antonelli.
Proprio nell’ambito dell’aggiornamento del Piano Urbano del Traffico avrebbero dovuto essere risolte, per decisione dell’amministrazione Farioli, le criticità dell’asse Diaz-Cadorna-Duca d’Aosta, anche attraverso la valutazione dell’ipotesi della rotonda. Ma per la fretta (dettata da cosa?) di consentire al privato la costruzione della media struttura di vendita nell’area ex-Borri, la giunta Farioli ha approvato la convenzione comprensiva della rotonda prima della conclusione -mai avvenuta- del procedimento di aggiornamento del PUT, nei giorni immediatamente precedenti la scadenza del mandato elettorale. In questo modo, e anche occultando lo “Studio di Traffico Viale Duca d’Aosta”, pubblicato solo dopo le elezioni, l’amministrazione ha sottratto al dibattito pubblico la valutazione degli effetti negativi per la salute umana (con o senza rotonda) del Piano di Recupero, desumibili dalle analisi condotte in tale studio.
Antonelli avrebbe potuto prendere atto dei presupposti di illegittimità, evidenziati nel Ricorso Straordinario presentato nel settembre 2016 al Presidente della Repubblica dal Comitato Borri Bene Comune, della delibera di approvazione della convenzione, ove falsamente si afferma che “le opere urbanizzative di riassetto viabilistico, necessarie in conseguenza della previsione di insediamento commerciale, sono state valutate, oltre che nella riunione di cui sopra, in correlazione con l’aggiornamento in corso del Piano Urbano del Traffico”, e annullarla in via di autotutela.
Antonelli ha invece deciso di richiedere che il ricorso fosse deciso in sede giurisdizionale (cioè davanti al TAR), costringendo il Comitato a rinunciare al contenzioso, non potendo sostenerne le spese. Si è poi affrettato a firmare la convenzione voluta dalla giunta Farioli-Reguzzoni. Ieri accampava come scusa della firma il vantaggio dei soldi per sistemare gli edifici dell’ex calzaturificio; oggi si appella alla volontà di non pagare le penali, senza dire perché e quanto.
Antonelli avrebbe poi potuto riprendere il procedimento di aggiornamento del Piano Urbano del Traffico, sanando le irregolarità pregresse e garantendone la realizzazione in coerenza con le direttive europee e la normativa nazionale e regionale in materia di Valutazione Ambientale Strategica.
Invece il processo è stato abbandonato. Senonché -qui la tragedia diventa farsa – il 23 dicembre la Giunta Comunale ha approvato un atto di indirizzo per l’aggiornamento del PUT ( DGC n 242 del 23 dicembre 2016), restato finora lettera morta, nel quale, come se nulla fosse successo prima, si riafferma nuovamente tra le finalità la “fluidificazione della circolazione e potenziamento sicurezza stradale anche mediante la realizzazione di impianti rotatori sulle seguenti direttrici viabilistiche: (…) viale Duca d’Aosta intersezione con le vie Mameli e Galilei”!!!
Confidiamo nel fatto che il Prefetto, rilevando le inadempienze da noi segnalate, possa informare il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che inviterà il comune a provvedere all’aggiornamento del Piano Urbano del Traffico (scaduto dal 2012) entro un termine assegnato, trascorso il quale il Ministero provvederà d’ufficio alla sua redazione ed esecuzione.
Riteniamo che il richiamo di un’autorità al rispetto -da parte dell’amministrazione- di leggi, norme e procedure a tutela dell’ambiente, della salute umana e dei diritti di cittadine e cittadini possa avviare un percorso virtuoso volto a sanare le numerose contraddizioni rilevate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 14 luglio 2017 da in Senza categoria con tag , , , .

Navigazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: